Il caso Oliverio in 6 punti

1. il Giudice per le indagini preliminari su richiesta della Procura di Catanzaro ha applicato 16 misure cautelari nell’ambito di una indagine della Procura di Catanzaro denominata “Lande Desolate”;
2. al presidente Mario Oliverio è stata applicata la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel suo paese di residenza, San Giovanni in Fiore;
3. il reato contestato a Oliverio è abuso d’ufficio (non aggravato da metodo mafioso, come è stato scritto da qualcuno);
4. nel caso del presidente Mario Oliverio il GIP ha applicato la misura cautelare perché ha ravvisato 2 esigenze cautelari: il pericolo di inquinamento delle prove e il pericolo di reiterazione criminosa;
5. il presidente Mario Oliverio ha respinto tutte le accuse e ha annunciato di aver iniziato lo sciopero della fame perché – dice Oliverio – «non posso accettare in nessun modo che si infanghi la mia persona e la mia condotta di pubblico amministratore»;
6. a RaiNews24 ha detto che «non ci sono divinità né nella magistratura né nella politica» e che non «concederò a nessuno, nemmeno a Gratteri, di infangare la mia immagine, la mia vita che è segnata da trasparenza e da impegno di servizio verso le comunità e nella lotta alla criminalità organizzata. Alla pari di Gratteri io mi sento impegnato nella trincea della criminalità organizzata»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...