Il cognato dello zio di quel deputato è di Canolo Vecchio


Candidati della Locride nelle liste ce n’erano. In posizione utile però non tantissimi.
Tra i candidati al Senato al secondo posto nel listino bloccato c’era l’ex Ministro ed ex sindaco di Monasterace Maria Carmela Lanzetta; alla Camera candidato all’uninonimale per la lista Liberi e Uguali c’era il vicesindaco di Benestare Domenico Mantegna. Anche in altre liste c’erano candidati espressione del territorio locrideo ma nessuno di questi aveva sulla carta qualche speranza di essere eletto. O perché in una posizione scomoda nel listino bloccato o perché candidato in liste che difficilmente sarebbero riuscite a raggiungere la soglia del 3%.

Infatti così è stato. Nessun candidato della Locride ce l’ha fatta, nemmeno Maria Carmela Lanzetta che forse era quella che più di tutti gli altri aveva qualche speranza di entrare a Palazzo Madama.
A Monasterace il Partito Democratico al Senato ha preso 296 voti pari al 20,68%, terzo partito dietro Forza Italia (311 voti) e Movimento 5 Stelle (426 voti).

Certo, chi meglio di un cittadino della Locride può comprendere i problemi della Locride? Certo, la sensibilità del parlamentare “del territorio” – si presume – sarà maggiore di quella del parlamentare forestiero.
Premesso che i parlamentari rappresentano la Nazione (art. 67 Cost.: «Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato») e non il territorio in cui vengono eletti, che la Locride non abbia un “proprio” rappresentante il Parlamento non è una novità. Purtroppo è così.

Ma poco importa. La Locride non è riuscita a entrare in Parlamento? Il parlamentare del territorio dovrà pur spuntare fuori da qualche parte. E allora dal 5 marzo tutti a frugare nel passato dei 945 neo parlamentari alla ricerca di una traccia. Tizio è nato a Staiti ma è emigrato quando ancora non aveva imparato a camminare, Caio aveva un cugino di Pazzano a cui era molto affezionato, il cognato dello zio di Sempronio è di Canolo Vecchio. Ecco fatto, adesso siam più tranquilli.

Orfani di una figura di riferimento a cui consegnare le nostre lagnanze, ci appelliamo a voi, egregi signori.
Siamo provinciali e un po’ disperati, ma adesso siamo finalmente felici perché grazie a voi ci sentiamo meno soli.


📣Iscriviti al canale Telegram: clicca qui!
📣Segui il blog su Facebook: clicca qui!

💳 Fai una donazione: clicca qui!